Giorno Settantacinque – L’Italia e’ come il suo campionato di calcio di Serie A

Cari lettori tutti, abbiamo appena terminato di leggere un po’ di ipotesi su come i vertici dello sport italiano pensano di portare a conclusione il campionato di serie A di calcio. La nostra valutazione? Raramente abbiamo letto un coacervo di stronzate più grande e, soprattutto, impossibile da sostenere. Un po’ come il Decreto Rilancio del Governo, se ci permettete…

In pratica, sintetizziamo per i nostri lettori meno addentro al mondo dello sport, i responsabili della Lega di Serie A vogliono chiudere tutti i calciatori in ritiro per tutto il tempo, farli giocare a tappe forzate fino ad Agosto ma contemporaneamente essere pronti a bloccare tutto se uno dei suddetti calciatori risulterà positivo. Amici miei… abbiamo centinaia di persone che dovrebbero girare per tutta l’Italia per tutta l’estate.. vi pare mai possibile che non si infetterà qualcuno di loro?

Auspicabilmente saranno solo positivi ai tamponi ma asintomatici, visto che si tratta di giovani in piena forma, ma sicuramente qualcuno di loro prima o poi sarà positivo (e comunque mica ci sono solo i giocatori, ci sono tutti gli allenatori, massaggiatori e aiutanti vari e quelli non sono mica giovani!). Se non ce ne fosse neanche uno in tutta l’estate sarebbe l’equivalente di vincere dieci volte consecutive al Superenalotto!

Ecco, le probabilità che questo governo riesca a tirarci fuori dalla crisi economica sono più o meno le stesse di concludere regolarmente il campionato di calcio 😀 E non vediamo emergere figure in grado di imporre un decisivo cambio di passo. Anzi, vediamo un governo che si consuma nell’operazione di cercare di far perdere più voti possibile a Salvini, operazione che a nostro parere è già fallita perché se Salvini è rimasto al 25% dopo essere uscito dal Governo, avere perso le elezioni in Emilia-Romagna e avere mantenuto durante tutta l’emergenza sanitaria un relativamente basso profilo.. beh, quando appena appena deciderà di alzare di nuovo i toni della sua comunicazione.. pensate forse che non alzerà le sue percentuali almeno fino al 35%? E con una Meloni tra il 10 e il 15%.. beh, ecco il motivo per cui nessuno vuole andare a votare!

Nel frattempo è arrivata l’estate e quindi a votare non si va 🙂 Comunque, cari lettori, per noi oggi è il momento di sorridere perché, udite udite, nella nostra postazione da cui scriviamo nel mezzo del Nord-Est.. è arrivata la FIBRA!!!!!!!! Ebbene sì, addio pessima ADSL! O almeno lasciateci sperare fino a quando non arriverà il tecnico ad attivarla e scopriremo che non va molto più veloce di prima…. 😀 😀 😀

La nostra giornata è comunque trascorsa tra il solito smart working, soliti otto chilometri di corsa e in serata ulteriore smart working sempre in remoto. Le aziende sono in difficoltà e noi stiamo facendo il possibile per aiutarle, quello che succederà più avanti.. è un’incognita ma noi saremo sempre presenti.

Chiudiamo il nostro editoriale di oggi con una evocativa immagine che rappresenta i responsabili del Governo e del Campionato di Calcio alla disperata ricerca di una soluzione per il disastro in cui si trovano 😀 Scherziamo, ovviamente.. 😉 E nel contempo omaggiamo i grandi protagonisti di un indiscusso classico del cinema mondiale, di cui sicuramente quest’anno ricorre qualche anniversario. Amici tutti, come al solito tenete duro e a domani.

Giorno Cinquantasette – E domani come la mettiamo?

Amici e lettori tutti, e domani come la mettiamo con l’apertura della Fase 2? Dobbiamo azzerare il conteggio dei giorni della Fase uno? Oppure, visto che anche se volessimo non potremmo andare a Trento o a Bologna senza problemi, ci consideriamo ancora in lockdown e quindi continuiamo nella nostra numerazione? Il dubbio ci attanaglia!

E’ stata una domenica quasi estiva tra appelli alla moderazione per domani e ipotesi per il futuro. A partire dal giorno 10 maggio circa tutti gli occhi saranno puntati ai numeri giornalieri che, se si dimostrassero in aumento, creerebbero la necessità di ulteriori chiusure generalizzate. E francamente, pur con tutte le precauzioni (insufficienti) messe in atto è evidente che ci stiamo affidando all’arrivo della primavera e magari ad una attenuazione del virus. Speriamo che la fortuna, perché di questo si tratterà, ci assista.

C’e’ anche la guerra dei sondaggi in atto. Guarda caso quelli di oggi puniscono Renzi che ha detto in settimana di far cadere il governo.. quale stranezza. Mentre gli altri partiti rimangono più o meno stabili e francamente tutti questi titoli sui giornali attorno all’un per cento in più in meno basato su qualche centinaio di telefonate.. francamente ci fa abbastanza ridere. In pratica se cinque persone hanno digerito male e rispondono male al telefono un partito può crollare nei sondaggi 😀

Da bravi smanettoni del Web, forse l’unica cosa che ci ha colpita oggi è stata la risposta che ha dato Salvini ad un utente durante la sua diretta che gli aveva detto che la sua casa era misera. E lì Salvini al volo gli ha detto che lui ha la casa che gli hanno concesso Dio e la fortuna. Bellissima risposta, sopratutto data al volo. Stiamo assistendo spesso ad una crocifissione del personaggio e delle sue uscite ma, francamente, le critiche gli gli vengono rivolte ci convincono molto poco. Secondo noi visto che, salvo sconvolgimenti epocali, non andremo a votare prima del 2023 Salvini sta facendo benissimo, testando un pò la sua base su vari argomenti e concedendo temporaneamente un pò di spazio alla Meloni, per poi andarselo a riprendere quando fosse effettivamente necessario. E dubitiamo che saremo smentiti su questo scenario.

La nostra giornata è stata dedicata al riposo anche se un filo di smart working non è mancato. Questa ripartenza scatenerà una settimana impegnativa e bisognerà essere pronti. Vi invitiamo a questo proposito a guardare le nostre proposte relative ai servizi aziendali che trovate nel menù di questa pagina, magari c’è qualcosa che vi può interessare e addirittura servire!

L’immagine che conclude questo sobrio editoriale di oggi ci è stata ispirata dalla bellissima giornata di oggi, che faceva solo pensare all’estate imminente. E la usiamo per augurare a tutti voi e a tutto noi che possiamo trascorrere un po’ della nostra estate su di una spiaggia così. Amici, sarà una settimana molto stressante, come sempre tenete duro e a domani.