Giorno Quarantacinque – Il discorso alla Nazione non convince

Il Presidente del Consiglio Conte ci perdonerà ma il suo discorso alla nazione di oggi non ci ha convinto molto. La sensazione fortissima è che tutti abbiamo una enorme paura della cosiddetta fase due, ma che oramai non possano esimersi dal dichiararla per non fare fallire una caterva di aziende.

Potremmo dire molto, anzi moltissimo anche sull’app Immuni ma è meglio che non parliamo o ci procureremmo una decina di querele quindi per carità di patria evitiamo 🙂 Impressionante comunque come nessuno si sia permesso di fare nemmeno una battuta sulla più nota app di proprietà della societa Bending Spoons.

In assoluto oggi è stata una giornata particolarmente interlocutoria, mercati in ribasso ma non eccessivo, spread un po’ in tensione, il petrolio che ha accentuato la discesa rispetto a ieri ma senza raggiungere i parossismi della nottata. Insomma.. la resa dei conti tra le diverse visioni del mondo per i prossimi mesi e anche anni è rimandata ai prossimi giorni. Non vorremmo essere il Presidente del Consiglio giovedì mattina, speriamo che la Merkel digerisca e dorma bene e che si svegli di buonumore. Notate come l’abbiamo pure amorevolmente chiamata con il suo nome per favorire le buone relazioni con la Germania 🙂

Nel mentre tutto il mondo è distratto dal Coronavirus, non deve per sfuggirvi l’enorme guerra in atto nel settore energetico con i tre attori principali USA, Russia e Arabia Saudita impegnati in una guerra all’ultimo sangue per distruggere le quote di mercato dell’altro. Al momento lo sconfitto sono gli USA ma anche la Russia non se la passa bene e, vista la relazione sempre molto buona la casa di Saud e gli Stati Uniti verrebbe da pensare che stiamo assistendo ad una manovra concentrica per indebolire al massimo la Russia, che ha disperatamente bisogno di prezzi più alti degli attuali.

A meno che la Cina non raggiunga un accordo per comprare direttamente tutto il petrolio russo a prezzi più alti di quelli del mercato mondiale così manipolato. Incidentalmente questa manovra avrebbe anche come risultato quello di distruggere l’industria venezuelana, che sappiamo fare molto gola agli USA. Insomma, un risico complicatissimo che in questo momento si nasconde dietro all’emergenza coronavirus ma che, statene sicuri, non è meno grave. Per molto meno in altri tempi si sarebbe scatenata una guerra, statene certi.

Ma di tutto ciò parleremo con calma nei prossimi giorni. Oggi è stata una giornata di intenso smart working e di poco altro. Nessuna serie televisiva da segnalare, addirittura.

Vi lasciamo anche oggi con una immagine di sobria serenità: un bellissimo panorama primaverile del Lago di Bled con le nuvole che si riflettono sul lago. E non pensate che sia una immagine costruita a tavolino, abbiamo visto con i nostri occhi qualcosa del genere. Per oggi è tutto, come sempre tenete duro e a domani.

nuvole riflesse sul lago di bled