Giorno Venticinque – e intanto ci siamo giocati la Pasqua di Resurrezione

Cari amici, purtroppo oggi il virus ha colpito nelle nostre immediate vicinanze e quindi siamo per il momento poco propensi a dichiarare definitivamente guerra alla Germania e ai suoi accoliti. Ma in guerra, purtroppo, bisogna anche saper accettare di perdere qualcuno dei propri cari.

Non per questo il nostro spirito vacillerà. Ci aspettano mesi molto complicati e irti di difficoltà. Se gli inglesi, con tutta la loro prosopopea, hanno deciso oggi, 1 Aprile, di annullare il torneo di Wimbledon che è un loro monumento nazionale e che si sarebbe dovuto tenere a partire dal 22 Giugno, quindi, sottolineiamo, tra due mesi e tre settimane, vuol dire che le loro migliori menti hanno davanti ai loro schermi delle previsioni veramente pessime e stanno agendo di conseguenza.

Ben diversa la storia nella nostra italica bolla in cui il premier Conte al momento si è preoccupato di farci sapere che non usciremo per i picnic di Pasquetta :-)))))) Per carità, capiamo anche la necessità di tenere tranquilla la gente senza creare il panico ma a questo punto una valutazione più realistica sarebbe anche il caso di farla sapere a tutti. Non crediamo che tra 12 giorni cambierà molto dalla situazione attuale, anche se saremmo felicissimi di sbagliarci.

Ci sarebbe da dire che in pratica hanno fatto un decretino extra in cui non è cambiato niente a parte l’aggiunta del salvataggio delle squadre professionistiche di calcio, impendendo che si possano allenare (leggevamo di un complicato meccanismo per cui se la squadra non convoca il giocatore e non paga lo stipendio allora il giocatore può fare azioni conservative, ecc. ecc. Adesso invece è tutto congelato. Dettagli, anche se dobbiamo sempre ricordare che il calcio è una delle più grandi industrie del paese e come tale va comunque salvaguardato, alla pari di tanti altri settori che generano ricchezza interna).

Al di là delle tristi notizie di cui dicevamo all’inizio, oggi giornata di solito smart working e di tanti episodi del Trono di Spade, giusto per svagarsi con qualcosa di leggero. Domani non sarà molto meglio di oggi ma in qualche maniera continueremo a farvi compagnia.

La sobria immagine di oggi per una volta tanto lo è veramente. Dalle rive del Lago di Garda, sede delle durissime battaglie dei giorni precedenti, un momento di serenità per tutti noi.

panorama lago di garda