Giorno Undici – Compagni vedremo noi questa terra fecondata e purificata dalla BCE?

Noi no sicuramente, ma voi giovani magari si’. Per noi cinquantenni il sogno europeo, che onestamente mi aveva coinvolto in gioventù, è stato definitivamente distrutto ed avvelenato dalla reazione scomposta e assurda degli stati europei di fronte all’emergenza Coronavirus.

Per i prossimi dieci o anche venti anni chiunque potrà fare campagna contro l’Europa e vincere in carrozza le elezioni con il supporto completo delle generazioni che sicuramente soffriranno di piu’ questa crisi, salvo che ovviamente l’Europa non faccia quello che ho scritto qualche giorno fa e che trovate a questa pagina.

Ma forse è proprio la nostra generazione, quella dei cinquantenni, colpita da venti anni di crisi economiche profonde, che in questa tragedia potrà trovare uno scatto di orgoglio e respingere contemporaneamente spinte nazionalistiche xenofobe e allo stesso tempo servilismi verso una Europa lontana e mal sopportata.

Ce la faremo? Non sono molto fiducioso. Stasera la Lagarde dopo le assurde dichiarazioni della scorsa settimana si è messa a gareggiare con la FED nel numero di miliardi creati dal nulla, personalmente ritengo che anche gli importi siano ancora largamente insufficienti e comunque se serviranno solo per chiudere il buco di Deutsche Bank.. beh, e’ possibile che neanche bastino :-))))))))

Probabilmente ora della fine serviranno diversi TRILIARDI di Euro per garantire la liquidità del sistema.. e poi vedremo se questi soldi entreranno effettivamente in circolo oppure no. E se questo non accadrà.. pazienza, ci rassegneremo a vivere venti anni di spinte nazionalistiche e confideremo che i giovani di oggi, quelli di 15 anni, non più, possano dimenticarsi delle follie odierne e costruire nel lunghissimo periodo il sogno europeo. Chissà.

News del giorno.. qualche politico stasera ha incominciato a dire che forse le misure di sicurezza oggi adottate dovranno essere estese oltre l’attuale scadenza del 3 Aprile. Personalmente mi riterrei fortunato se si arrivasse solo a Domenica 17 Maggio, se non addirittura direttamente alla fine del mese (di Maggio).

Magari da qui ad allora avremo tempo di parlare dell’industria pesante in Unione Sovietica e dei piani quinquennali per lo sviluppo europeo 🙂

Per oggi chiudiamo con questo spezzone tratto da un classico del cinema italiano (oddio, forse sarebbe il caso di dire francese ma non sottilizziamo).. da cui abbiamo tratto ispirazione per il nostro titolo. Lo pubblico proprio confidando in uno scatto d’orgoglio di noi cinquantenni ancora in perfetta forma 🙂

P.S. Stasera niente serie televisive! Solo smart working! Nonostante le avversità si rimane proni sul fatturato nella certezza della vittoria finale 🙂 (dovete guardare il video per capire questa battuta :)))