Blockchain ovunque

Cari venticinque lettori, l’ispirazione per questo post viene da uno de soliti articoli di un noto giornale nazionale che per rispetto non nomineremo (… il Corriere della Sera!) che oggi in homepage ha un marchettone intitolato: Blockchain, non solo Bitcoin: cosi’ ha cambiato la nostra vita (in meglio).

Ora, a parte quella manciata di persone che ha comprato il Bitcoin a pochi spiccioli e se lo trova a diverse migliaia di Euro.. sfido chiunque a trovarmi una persona a cui la Blockchain ha veramente cambiato la vita a tutt’oggi :-))

Sia ben chiaro, cari amici: la Blockchain e’ e sara’ una delle piu’ grandi invenzioni di questo secolo e forse anche del Millennio, chissà. Soprattutto per come sara’ applicata alla finanza. Ma che cambi molto altro.. abbiamo ancora molti dubbi.

E certo non riteniamo granché probabile che la casalinga di Voghera al supermercato di fronte ad una confezione di pomodori tiri fuori lo smartphone e si metta a scannerizzare il bar code per verificare sulla Blockchain da dove vengono i pomodori contenuti nel barattolo!! Eppure c’e’ qualcuno che sta progettando soluzioni di questo tipo… e non sono pochi.

Vi dico il mio spassionato parere: la Blockchain, a parte quella/e delle finanza, entrerà in molti settori ma in maniera invisibile, nel mondo Business to Business. Le persone normali nemmeno sapranno della sua esistenza (sempre al di fuori della criptovalute, ribadisco)

Sono sicuro che avrò occasione di commentare altre perle come quella odierna e quindi per oggi mi fermo qui 🙂